sabato 20 dicembre 2014

come ottenere i permessi di root su smartphone e tablet android in modo semplice e veloce



Esistono moltissimi tool e guide per ottenere i permessi di root sui dispositivi android più comuni tra il grande pubblico. Essere in possesso di un telefono o un tablet di grande successo commerciale ha anche il vantaggio di poter trovare su internet tante guide e software ad essi dedicate. Ma cosa fare se abbiamo un telefono o un tablet semisconosciuto? Cosa fare se vogliamo avere i permessi di root ma il nostro smartphone o il nostro tablet non è tra i più famosi e se le poche guide ad esso dedicate sono troppo complicate per noi? La risposta a queste domande è un tool cinese di nome "eroot". Tra i tanti programmi in giro per internet che con un click ci consentono di avere i permessi di root questo "eroot" si distingue per alcuni lati positivi:
- non necessita di installazione (basta un doppio click sul file scaricato)
- estrema semplicità di utilizzo
- supporto per tantissimi smartphone e tablet (dai Sony agli Huawei passando per una marea di dispositivi con chipset MediaTek)

Tutto quello che dovrete fare è:
  1. scaricare eroot (una ricerca su google vi consentirà di scaricare l'ultima versione che al momento in cui scrivo sembra essere la 1.3.5)
  2. collegare tramite un cavo usb il vostro dispositivo android
  3. doppio click sul file eroot e premere sul grosso pulsante verde "ROOT". 

domenica 30 novembre 2014

come riattivare il supporto CUDA dopo l'installazione dei nuovi driver nVIDIA


Possedete una scheda nVIDIA con supporto CUDA? Da alcuni mesi a questa parte le vostre applicazioni non riconoscono più il supporto CUDA? Niente paura con questa piccola guida ripristineremo le funzioni CUDA della vostra scheda video.
Alcune precisazioni: nVIDIA, da alcuni mesi a questa parte, con il rilascio di nuove versione dei driver ha eliminato il supporto CUDA che invece era presente in passato. Fino alla versione 337.88 il supporto era presente e perfettamente operativo, dalla versione 340.52 fino alla data in cui scrivo tale supporto è misteriosamente scomparso. Saltuariamente uso il software Freemake Video Converter che consente di convertire video in vari formati. Questo programma ha la possibilità di sfruttare l'hardware CUDA per permettere di ridurre enormemente i tempi di conversione dei video. Alcune settimane fa mi sono accorto che nelle opzioni del programma la mia scheda non veniva riconosciuta come hardware in grado di eseguire i calcoli della piattaforma CUDA. Ho sempre usato la stessa scheda video da anni e avevo installato anche l'ultima versione di Freemake Video Converter, l'unica cosa diversa dal solito erano i driver nVIDIA. Una piccola ricerca in inglese mi porta su alcuni forum stranieri dove scopro che anche altre persone "magicamente" hanno perso il supporto CUDA. Fortunatamente viene anche indicata la soluzione, è sufficiente recuperare alcune DLL dalla versione 337.88 dei driver e copiarli in alcune cartelle per far tornare operativa la nostra scheda al 100%.
Ecco nel dettaglio come operare: 

venerdì 27 giugno 2014

(Non) è tutto vero

Siamo circondati dai social network, è un dato di fatto. I nostri "amici" ci informano del loro stato d'animo, di quello che pensano o di quello che fanno con una precisione e puntualità da ferrovie giapponesi! I motivi che spingono le persone a postare il proprio "status" sono molteplici, non staremo qui ad analizzarli, ma una cosa spesso ho pensato: sarà vero? L'amico che si trova ad una festa e scrive di divertirsi alla grande, forse nasconde un'altra verità, si sta divertendo talmente "tanto" che ha il tempo di scrivere sui social network. Molto probabilmente la festa è di una noia pazzesca, scrive per alleggerirsi l'anima e per indurre una punta di invidia negli altri. Gli esempi potrebbero essere infiniti, oggi leggendo questo articolo su Lega Nerd ho avuto la certezza di non essere l'unico a pensare certe cose. Guardate questo video di Shaun Higton, leggerete i prossimi "status" con un occhio più critico. ;-) 



lunedì 12 maggio 2014

offerta LIDL XXL? Non è tutto oro quello che luccica :(

confronto prezzo offerta carta igienica LIDL XXL


Oggi 12 maggio 2014 iniziano le offerte LIDL XXL, per chi non lo sapesse spiego che le offerte XXL consistono nel vendere lo stesso prodotto allo stesso prezzo della confezione "normale" ma dando in cambio una quantità maggiore (come potete chiaramente vedere dalla foto allegata). Ebbene l'offerta è ghiotta ma per quanto riguarda la carta igienica la realtà non è quella proposta da LIDL. Osservate bene la foto: la confezione "normale" costa € 3,35 mentre la confezione XXL costa € 4,69. Un momento, ma non doveva costare uguale ma dare più quantità del medesimo prodotto? (lo dice anche il volantino!) Inoltre se facciamo due calcoli scopriamo che il pacco XXL conviene ma di poco. La confezione normale costa € 3,35 per 10 rotoli quindi un singolo rotolo costa € 0,335. Il formato XXL costa € 4,69 in cambio di 16 rotoli, quindi un singolo rotolo costa € 0,293. Il risparmio quindi è di circa 4 centesimi a rotolo, in una confezione da 10 rotoli siamo quindi a circa 40 centesimi. Nel volantino inoltre si parla di una fantomatica confezione da 14 rotoli che al supermercato non esiste (guarda caso). A conti fatti l'offerta conviene però non crediate di avere chissà quale risparmio: rispetto alla classica confezione da 10 rotoli stiamo risparmiando 40 centesimi (42 per la precisione), allo stesso tempo è anche normale visto che una delle regole del commercio è: più quantità compri meno spendi (in proporzione)
Quindi cara LIDL ma che offerta è? E' ovvio che più compro e meno spendo sul singolo pezzo!



Se hai trovato interessante questo articolo, aiuta anche i tuoi amici condividendolo, usa i pulsanti qui in basso.

domenica 16 febbraio 2014

come comprare un biglietto aereo per voli low cost

Da vari anni viaggio in giro per l'Europa in aereo con compagnie low cost, in questo periodo di tempo mi sono fatto una certa esperienza, quindi voglio pubblicare un po' di consigli su come muoversi in questo campo.
La regola fondamentale è il fai da te: se si fa da soli a casa, davanti al computer, si possono risparmiare molti soldi rispetto ad una prenotazione (anche su volo low cost) fatta in un'agenzia di viaggio. Quindi procuratevi una carta di credito prepagata (la più famosa è la postepay) e tuffatevi nel mondo dei voli low cost!
Il sistema fai da te al 100%, è il migliore, il più appagante ed è più semplice di quello che può sembrare a prima vista. Una volta stabilita la destinazione dobbiamo scegliere la compagnia con il prezzo più basso (o con il servizio migliore...sempre low cost) e l'aeroporto. Se si ha già un minimo di esperienza ci si dirige direttamente sul sito della compagnia aerea e si effettua la prenotazione (le compagnie aeree low cost più famose sono easyJet e Ryanair) altrimenti ecco il trucco:
  1. andate su www.volagratis.it o su www.skyscanner.net da qui impostate il vostro volo scegliendo aeroporti e date, il sistema dopo aver elaborato i dati vi proporrà varie soluzioni con varie compagnie, a questo punto se siete interessati ad un volo NON cliccate su nessun link (personalmente ho sempre il timore che i prezzi non siano precisi e/o che ci sia un sovrapprezzo da parte del motore di ricerca), aprite una nuova finestra e dirigetevi direttamente sul sito della compagnia aerea (se non conoscete il sito è sufficiente una ricerca con google);
  2. una volta giunti sul sito della compagnia aerea impostate di nuovo il vostro viaggio (aeroporti e date) e da qui continuate il processo di acquisto del volo;
  3. state molto attenti all'assicurazione di viaggio (in genere è una somma che varia tra i 10 e i 16 euro), viene sempre messa in automatico nel conteggio del totale da pagare, personalmente la ritengo inutile e quindi "manualmente" la rimuovo sempre, inoltre se non portate bagagli nella stiva spesso è possibile risparmiare altre somme di denaro semplicemente deselezionando la relativa opzione;

venerdì 24 gennaio 2014

come installare il Play Store nei tablet Mediacom SmarPad e non solo


Mi sono trovato ad armeggiare più di una volta con i tablet Mediacom SmartPad, ritengo questi tablet un ottimo compromesso costo/prestazioni. Come ben saprete ufficialmente non è presente il famoso Play Store, quindi non troverete da nessuna parte l'iconcina qui sopra. In rete si trovano vari articoli che spiegano come ovviare a tale problema. Tutti questi metodi vi dicono di scaricare file .apk, di installare programmi, di resettare il tablet. Io ho scoperto un metodo molto ma molto più semplice e che non richiede reset o installazione di programmi esterni.
Seguite questi passaggi: 

  1. dal vostro tablet aprite il browser per navigare in internet e tramite Google cercate "play store"
  2. cliccate sull'indirizzo che vi viene suggerito, a questo punto apparirà una finestra che vi chiederà se aprire il link con il browser o con il Play Store, per il momento scegliete di aprire il link con il browser
  3. una volta che sarete dentro il Play Store cliccate sulla stellina in alto a destra del browser per inserire il link tra i vostri "preferiti"
  4. aprite l'elenco dei preferiti e tenete premuto su quello relativo al Play Store, apparirà un menù e dovrete scegliere di portare questo link sul desktop del vostro tablet